Quando noi, esseri viventi, abbiamo scoperto il suono, rumore primordiale scaturito dalla natura. Un fiume che scorre, il vento tra gli alberi, lo sciabordio del mare, prima ancora del linguaggio, come forma espressiva. Che meravigia sarà stata, agli orecchi dei nostri antenati primitivi. Quanto tempo è occorso, prima di aver ascoltato qualcuno di quegli ominidi, perquotere un tronco, con bastoni in legno, per inviare segnali ad altre genti...che magnifica cosa, l'evoluzione. L'uomo, fautore di essa. 

Sono trascorsi millenni, sono cambiati gli strumenti ma ancora oggi si  percorre la stessa strada, per arrivare ad ottenere gli stessi intenti.........

Fasi comunicative, che hanno dato lustro, all'avanzare della società.... 

....così si cresce, ci si edifica......si matura.

Tra un attimo

Tra un attimo di sicuro sarai mia... tra un attimo... sarò lì.

Tra un attimo questa ferita non farà più male.

Sarò a casa, amore.

Quando la notte fa un respiro profondo

e la luce del giorno non ha aria.

Se striscio, se arrivo a casa a carponi

tu sarai la? Tra un attimo.

Non sarò sospinto da ogni brezza

venerdì sera che corre verso la domenica in ginocchio da me.

Quella ragazza, quella ragazza, è mia

ed io la conosco da quando, da quando era una ragazzina

dagli occhi spagnoli.

Quando l'ho vista per la prima volta

in una carrozzina dove la spingevano.

Oh mio Dio, come sei cresciuta.

Beh è passato, è passato... un attimo ooh ooh ooh ooh ooh ooh...

...rallenta mio cuore pulsante.

Un uomo sogna di volare un giorno.

Un uomo porta un razzo nei cieli.

Lui vive su di una stella che sta morendo nella notte

e segue nella scia la traccia di luce.

Accendilo, accendilo, tu mi accendi...

....rallenta mio cuore pulsante.

Più piano, più piano amore.

Rallenta mio cuore pulsante.

Più piano, più piano amore.

Rallenta mio cuore pulsante.

Più piano, più piano amore.

 

U2

Canzone

 

Ma non è più facile fuggire?

Soffro, in silenzio, pensando a te.

Di giorno, di notte, il ricordo del tuo viso, luminoso, mi ravviva la mente.

Ho cercato gli sguardi, fra mille volti... ...nessuno mi ha illuminato la notte,

al di fuori del tuo.

Una stella, su, nello spazio, fissa, prende energia dal sole.

Calore puro, che alimenta la vita.

In me, la speranza di vederla ancora, la gioia di intrecciare lo sguardo,

con lei.

Tutto ciò ha dato vita, di nuovo, ai sentimenti....

..non più sperati, affievoliti dal freddo distacco.

Corre il tempo....e ti vedo.. ..ma ora non sei tu.

Ti ho osservata, come sempre.

Dio, quale cambiamento, il tuo sguardo...non è quello conosciuto.

Perché mascherare la tua identità, cancellare il tuo viso splendente,

dov'è la tua giovinezza. Quando eri un'altra...mi è difficile capire.

Mi fà male il non sapere. Non voglio credere...ma eri tu?

Stò sognando...sei scappata, sei corsa via, presa dal vento, forte,

anche più di me.

Il tuo saluto, ora, mi manca, il tuo respiro...

....mentre cedo, inesorabilmente... ti lascio andare.

 

L.G.

 

 

.......ahi, quanto a dir qual'era cosa dura......(cit.) Già, non è per niente facile soffocare i sentimenti...e allora, lasciamo fare al destino.

Che ti porta a perseguire, spesso, gli stessi intenti....atteggiamento sbagliato?

Forse perché, in poco tempo, difficilmente si riesce  guardare altrove, rinnegando ciò che il cuore prima, la ragione poi hanno causato dentro di noi......

 

 

 

Viaggiando nell'infinito

 

Il vento sussurra tra gli alberi, 

le foglie, leggere, sospinte verso il cielo.

Figura di donna, radiosa, leggiadra.

C'è luce intorno a te.

Immersa nel chiarore del sole

e le sfumature, rosa, del tuo dolce viso.

Come dipinta, su tela,

raffigurante un'immagine di primavera,

lo sfondo blu, del cielo terzo,

letto di colore, per questa visione.

Oh, fiore.....sei natura viva.

Raccogli la rugiada, sui tuoi morbidi petali.

La trasporti, delicatamente, verso il tuo cuore.

Per te, indispensabile linfa vitale.

Risorsa assoluta....alimenta il mio spirito...

...e muove l'universo, tutto, caos senza fine.....

..dove noi esistiamo,

comete parallele, che sfilano, fredde,

nello spazio siderale.

 

L.G. 

 

 

.....e tutto diventa gelido, in un momento, " Inaridito dall'arroganza che tradisce la mancanza di sicurezza......e gli oppositori risultano scettici, di fronte la realtà dell'atto stesso. L'umiltà, quindi è la chiave per un rapido successo. "  (Cit. Ghandi - La voce della verità ).

          Grande Anima, .....tali parole risultano essere un toccasana, per me, spese in questo momento...

 

 

 

                                                   Tutto ciò che voglio sei tu....

Dici di volere diamanti su un anello d'oro

Dici di volere che la tua storia non venga raccontata.

Ma tutte le promesse che noi facciamo dalla culla alla tomba...

...quando tutto ciò che voglio sei tu.

 Dici che mi darai un' autostrada libera un tesoro da rimirare.

 Tutte le ricchezze nella notte.

 Dici che mi darai occhi in un mondo di cecità,

 un fiume in tempo di siccita', un rifugio nella tempesta.

 Ma tutte le promesse che noi facciamo dalla culla alla tomba,

 quando tutto ciò che voglio sei tu.

 Dici di volere che il tuo amore funzioni,

 per restare con me tutta la notte.

 Dici di volere Diamanti su un anello d'oro,

che la tua storia non venga raccontata.

Che il tuo amore non diventi freddo.

Tutte le promesse che infrangiamo.

Dalla culla alla tomba, quando tutto ciò che voglio sei tu, tu.

Tutto ciò che voglio sei tu.                                 

Tutto ciò che voglio sei tu.

 Tutto ciò che voglio sei tu.

 

 U2

 

 

Così, risucchiati nel vortice, si può tentare una sortita....

      sviando il destino.....ma siamo troppo presi e non basterà,

di sicuro,    che faccia giorno domani, affinché tutto finisca....

....in fondo, ciò di cui avevo bisogno, forse eri solo tu. 

 

Storia di un Amore

 

Mi hai stregato con uno sguardo,

una mattina di Dicembre, di qualche tempo fà.

Il freddo era pungente, la mia pelle rabbrividiva.

Il cuore trasaliva, nel mio petto.

Battiti incessanti, tremore dentro me.

Di nuovo, l'amore, sussulti già provati...

...strano ma vero.

La gioia era con me, preso dalla vita, colmo di sentimento.

Ringraziavo il cielo, fremendo ogni momento,

dal distacco giornaliero, fino al rivederti, 

il mattino successivo.

Ammaliato, dalla tua figura, estasiato nel pensarti.

Eri presente, in me, ogni momento......

Cambia il vento, mutando la sua forza.

Da brezza, leggera del mattino........

.....ora tormenta, gelida, all'imbrunire.

Mentre il cielo si caricava, di nuvole nere,

minacciose di pioggia.

L'inverno sferzava in ogni dove.

Come in un abbraccio non benevolo,

soffocava ogni ardore.

Cenere sul fuoco, che nasconde la fiamma,

di un sentimento da poco nato,

ti allontanavi da me, velocemente,

senza volgere lo sguardo.

Così, fuggivi ed uscivi dalla mia vista,

mentre il sole scendeva all'orizzonte.

Era il tramonto, di quei giorni ormai vissuti....

...la mia luce, ora, non brillava più.

 

L.G.

 

Tutti soffrono

Quando il giorno è lungo e la notte, la notte è solo tua.

Quando sei sicuro di averne avuto abbastanza di questa vita, beh resisti.

Non lasciarti andare, perché tutti piangono e tutti soffrono a volte.

A volte tutto è sbagliato. Ora è tempo di cantare insieme.

Quando il tuo giorno è soltanto notte (resisti, resisti).

Se ti senti come se ti stessi lasciando andare (resisti)...

...quando pensi di averne avuto troppo di questa vita, beh resisti.

Perché tutti soffrono. Trova consolazione nei tuoi amici.

Tutti soffrono. Non rovesciare la tua mano. Oh no.

Non rovesciare la tua mano....se senti di essere solo, no, no, no,

tu non sei solo.

Se sei solo in questa vita, se i giorni e le notti sono lunghe.

Quando pensi di averne avuto troppo di questa vita per resistere.

Beh, tutti soffrono a volte. Tutti piangono. E tutti soffrono a volte.

E tutti soffrono a volte. Allora resisti, resisti.

Resisti, resisti, resisti, resisti, resisti, resisti.

Tutti soffrono, tu non sei solo......

 

REM

 

 

.........

 

 

 

Eterno sentimento

Dimenticherò storie passate, lasciate cadere nell’oblio.

Sono trascorse quelle giornate…..….quell’uomo non è più qui.

E’ trascorso del tempo….mi è sembrata un’eternità….

…ma ora tutto è svanito.

Volti conosciuti, impressi, sono nebbia nei miei pensieri.

Avvolti nei ricordi di momenti importanti… …mai dimenticati…..mai oscurati.

Un nuovo impulso avverto, ….un nuovo desiderio…

….farti ascoltare ciò che dice il mio cuore.

Per regalarti gioia infinita…..per donarmi pace, assoluta.

Quella calma che non ho più.

Ha lasciato il passo al trambusto.

Dolce ritmo, mi carica di energia… ….e sei tu, la mia fonte,

dalla quale vorrei bere, all’infinito, fino ad affogare.

 

L.G.